Comunicati INAF News Ultime notizie 

COMUNICATO 16 febbraio 2021 – Riunione INAF 11 febbraio 2021

L’ 11 febbraio 2021 si è svolto l’incontro telematico di trattativa tra le OO.SS e la delegazione INAF, composta dal Dr. Gaetano Telesio, Direttore Generale (DG), il Dr. Stefano Giovannini, Membro CdA con delega permanente alla contrattazione sindacale e la Dr.ssa Valeria Saura, Dirigente “Gestione Risorse Umane”. La riunione è stata preceduta da un breve saluto ed augurio del nuovo Presidente dell’INAF, Dr. Marco Tavani, succeduto nell’ottobre 2020 al Prof. Nichi D’Amico alla guida dell’INAF.

I punti all’OdG riguardanti il personale ricercatore e tecnologo hanno incluso:

  1. informativa sulle modalità di costituzione del “Fondo” per il Trattamento Economico Accessorio del personale Ricercatore e Tecnologo per le annualità 2011-2020;
  2. sottoscrizione dell’Ipotesi di Accordo per la definizione dei criteri per la concessione di sussidi e il conferimento di borse di studio, quali benefici di tipo assistenziale riservati al personale in servizio di ruolo dell’INAF;
  3. informativa sulle stabilizzazioni;

In accordo con le altre OO.SS., l’FGU Dip. Ricerca ha chiesto all’amministrazione INAF, che ha accettato, di modificare l’OdG, trasformando l’informativa sulle stabilizzazioni in:

3 bis.: discussione sulle stabilizzazioni sui seguenti punti:

      a) stato di attuazione dell’ “Atto Interno relativo alle procedure di stabilizzazione per il triennio 2018-       2020”[1];

      b) presentazione del resoconto dei fondi ricevuti da INAF e di quelli previsti a partire al 2021            finalizzati alle stabilizzazioni del personale;

      c) discussione sull’implementazione di un ulteriore censimento negli istituti INAF per l’estensione              dei termini degli aventi diritto all’applicazione della “legge Madia”[2].

Ed includendo il punto:

4.   Implementazione Art.15 CCNL 2002-2005 per le progressioni di carriera dei livelli III-II.

Riguardo al punto 1. dell’OdG, è stato comunicato che per la costituzione del Fondo per il Trattamento Economico Accessorio del personale Ricercatore e Tecnologo, si procederà ad utilizzare le risorse disponibili per il periodo 2011-2017 per definire gli importi corrispondenti degli oneri specifici in modo omogeneo a tutto il personale liv. I-III, mentre per gli anni 2018-2020 si identificheranno le modalità per differenziarne l’assegnazione, come richiesto dal Collegio dei Revisori.

Per il punto 2. dell’OdG, è in corso la sottoscrizione dell’accordo, a valle del lavoro del tavolo tecnico svolto nei mesi scorsi, che prevede uno stanziamento complessivo destinato ai benefici previsti dai Regolamenti (che saranno allegati all’accordo) quantificato nell’1% delle spese per il personale iscritte annualmente nel Bilancio di Previsione dell’ INAF, a cui si aggiungono le risorse non spese degli anni precedenti, pari complessivamente a 440.000 €,  di cui l’ 80% viene destinato alla concessione di sussidi al personale in servizio e il 20% al conferimento di borse di studio ai figli dei dipendenti in servizio.

Sul punto 3 – 3bis, a) Il DG ha confermato quanto stabilito dal CdA INAF del 29 gennaio 2021 (vedi resoconto della riunione[3]):

1) l’assunzione di 14 unità di personale ricercatore e tecnologo, con chiamata nominativa, ai sensi dell’articolo 20, comma 1, della “legge Madia”[4] con lettera di assunzione entro il 31 marzo 2021 e data presunta di assunzione del 1° luglio 2021.

2) l’assunzione di 38 unità di personale, già titolari di contratti di lavoro a tempo determinato o di assegni per attività di ricerca finanziati dall’Agenzia Spaziale Italiana, (il cui finanziamento complessivo di € 6.994.880 prevedeva l’assunzione di 120 unità di personale, di cui 82 già espletate) con lo scorrimento delle graduatorie delle procedure concorsuali “riservate” ed “aperte” già implementate e, in subordine, con l’attivazione di procedure concorsuali “riservate”,  o “aperte”, rispettivamente, ai sensi dell’articolo 20 della legge Madia. Il DG prevede la conclusione di entrambe le procedure concorsuali entro il 10 novembre 2021 e l’assunzione dei vincitori delle procedure concorsuali  entro il 10 dicembre 2021.

3) per  quanto riguarda il finanziamento di € 3.687.476, assegnato all’INAF[5], per l’assunzione di giovani ricercatori e tecnologi, il DG si riserva di chiedere chiarimenti al Ministero per fugare tutti i dubbi interpretativi, riguardo al suo ambito applicativo.

4) per gli ulteriori finanziamenti derivanti dall’assegnazione di 25 milioni di euro per tutti gli EPR, vincolati alle stabilizzazioni, in attesa di riparto[6], il DG dichiara di aver comunicato al MUR che saranno utilizzati per completare le stabilizzazioni. Il DG conclude che INAF ha finora investito circa 17,5 M€ in stabilizzazioni.

5) per quanto riguarda il punto c) di cui sopra (implementazione di un ulteriore censimento negli istituti INAF per l’estensione dei termini degli aventi diritto all’applicazione della legge Madia al 31 dicembre 2020[7]), l’FGU Dip. Ricerca, con l’accordo delle altre sigle sindacali presenti al tavolo, ha ribadito la necessità che l’amministrazione INAF predisponga al più presto le liste degli aventi diritto alle ulteriori procedure di stabilizzazione previste dalla proroga della legge Madia. Il DG ha affermato che si impegna a prendere in considerazione la richiesta dopo aver attentamente considerato il dettato legislativo.

Per quanto riguarda il punto 4. dell’OdG, implementazione Art.15 CCNL 2002-2005 per le progressioni di carriera dei livelli III-II, il DG, come dal documento del CdA del 29 gennaio 2021,  il DG ha confermato che  l’INAF procederà, assegnando una previsione di bilancio di 1.0 M€, a quanto serve per implementare le procedure di  progressione di carriera:  la disciplina che consenta ai dipendenti fuori contratto (astronomi) di esercitare il diritto di opzione per l’inquadramento nei profili del personale di ricerca[8]; l’attivazione delle procedure previste dall’articolo 15 del CCNL 2002-2005 per le progressioni di carriera dei livelli III-II.

All’obiezione della FGU Dip. Ricerca sulla forte predominanza di posizioni di II livello (56) rispetto a quelli di I livello (8) della tabella riportata nel resoconto del CdA del 29 gennaio 2021, il DG ha dichiarato che la tabella presentata è da considerare del tutto indicativa e la ripartizione dei posti di carriera sarà discussa con le OO.SS.

La FGU Dip. Ricerca sostiene infatti che per arrivare (o comunque avvicinarsi) alla proporzione prevista dall’art. 13 del  DPR 171 (1991), che stabiliva una percentuale del I livello tra il 10% e il 20% del totale e del II livello tra il 20% e il 40% del personale, confrontato con l’attuale situazione dell’INAF[9] che vede solamente il 6.6% di tutto il personale di ricerca inquadrato nel livello apicale ed il 25.3% nel secondo livello (includendo anche le posizioni corrispondenti di astronomo ordinario ed associato, rispettivamente), sia necessario aumentare significativamente i posti di I livello di ricercatore e tecnologo.

FGU auspica che la nuova dirigenza INAF concretizzi sia la conclusione delle stabilizzazioni come da accordo sindacale del 2018, sia la realizzazione delle nuove stabilizzazioni, derivanti dall’estensione al dicembre 2020 dei requisiti della legge Madia, sia l’implementazione dell’art. 15.

FGU – Dipartimento Ricerca – Sez. INAF

FGU (Federazione Gilda UNAMS) - Dipartimento Ricerca

Via Tortona 16 – 00183 Roma,    tel. 06.7012666

Email:  info@fgu-ricerca.it     sito: www.anpri.fgu-ricerca.it


[1] come perfezionato nell’incontro con le OO.SS di Comparto maggiormente rappresentative a livello nazionale del 3 luglio 2018 (vedi Delibera INAF 60-18).

[2] I termini di applicazione del Decreto Legislativo 25 maggio 2017, numero 75 (Legge Madia) sono  stati “estesi” al 31 dicembre 2020 dal decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, coordinato con la legge di conversione 17 luglio 2020, n. 77, art. 4 bis.

[3] http://www.inaf.it/it/notizie-inaf/il-consiglio-di-amministrazione-del-29-gennaio-2021-2

[4] Decreto Legislativo 20 maggio 2017, numero 75, e successive modifiche ed integrazioni.

[5] dal Decreto di riparto del Fondo finalizzato alle assunzioni straordinarie (ai sensi del comma 2, articolo 238 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34.

[6] art. 1, comma 541 della legge di bilancio 2020.

[7] come da decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, coordinato con la legge di conversione 17 luglio 2020, n. 77, art. 4 bis.

[8] secondo le Tabelle di Equiparazione approvate con il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo sottoscritto il 18 gennaio 2008.

[9] (https://www.ced.inaf.it/anagrafica/)

https://anpri.fgu-ricerca.it/wp-content/uploads/2021/02/comunicato_FGU_Incontro_INAF_11febbraio2021.pdf

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti