Comunicati CNR News Ultime notizie 

Comunicato del 17 marzo 2020. I concorsi confezionati su misura al CNR non finiscono mai!

Per la terza volta in poco più di due mesi (si vedano le nostre lettere del 13 gennaio e del 12 marzo), la “sartoria” del CNR torna a “sfilare” sulla passerella della Gazzetta Ufficiale con altri 9 bandi (n. 367.213-221) per complessivi 1 posto da Dirigente Tecnologo e 9 posti da Primo Tecnologo, bandi che, per le specifiche e articolate competenze richieste, appaiono abilmente “confezionati su misura” e tali da permettere di fatto la partecipazione solo a pochi Tecnologi, a dispetto delle altre centinaia di Tecnologi dell’Ente che da troppo tempo aspettano concrete occasioni di carriera.

Anche in questo caso, dobbiamo registrare l’assoluta mancanza di trasparenza nella individuazione dei profili, delle competenze e delle sedi di lavoro di ciascun bando, senza alcun formale parere da parte degli organi di consulenza (Consigli di Istituto, Consigli Scientifici di Dipartimento, Comitati di Area, Consigli di Direzione da costituire presso la Direzione Generale e le Direzioni Centrali in rappresentanza del personale afferente, previa specifica modifica del ROF), il tutto affidato all’eccessivo potere discrezionale del solo Presidente.

Inoltre, la concomitante emergenza Coronavirus, esplosa ben prima della pubblicazione dei bandi in GU e che sta costringendo quasi tutto il personale dell’Ente a lavorare a casa (chi in “lavoro agile”, chi in “attività fuori sede”), favorisce i pochi previdenti e fortunati colleghi che hanno portato a casa, o reso accessibile da casa, tutta la documentazione attestante la paternità dei prodotti e il possesso dei titoli da produrre nella domanda di partecipazione.

Peraltro, gli 8 bandi per Primo Tecnologo soffrono di un palese vizio di forma in quanto banditi per “titoli e colloquio” in difformità alle modalità di accesso al livello di Primo Tecnologo fissate dal DPR 171/1991 per “titoli ed esami” (ossia titoli, prova scritta e colloquio).

La FGU-DR-ANPRI chiede quindi, come già fatto in precedenza con i bandi 367.206-208 e 367.209-212, l’immediata revoca dei bandi 367.213-221, con un rapido intervento del CdA (in merito al quale sollecita il rappresentante del personale), nelle more che siano finalmente attivate dall’Ente procedure trasparenti e condivise per la individuazione delle competenze, del profilo e della destinazione di ciascun bando, anche laddove i bandi servano a coprire specifiche esigenze dell’Ente che devono essere condivise dagli appositi organi di rappresentanza del personale.

Gianpaolo Pulcini

Responsabile Nazionale FGU-DR-ANPRI CNR

https://anpri.fgu-ricerca.it/wp-content/uploads/2020/03/Comunicato-17-marzo-2020.-Concorsi-confezionati-su-misura-non-finiscono-mai.pdf

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti