Comunicati INFN News Ultime notizie 

COMUNICATO INFN 3 giugno 2020

Lo scorso 26 maggio si è tenuto, per via telematica, l’incontro di trattativa con la delegazione INFN, con il seguente ordine del giorno:

  1. Aggiornamento situazione emergenziale COVID-19
  2. Informativa Piano Triennale delle attività 2020 – 2022
  3. Informativa Bandi per progressioni personale tecnico amministrativo
  4. Aggiornamento benefici assistenziali
  5. Liste di distribuzione per le OO.SS.
  6. Varie ed eventuali

FGU ha chiesto di integrare l’ordine del giorno con:

1. Aggiornamento sull’accordo per il salario accessorio liv. I-III 2017.

2. Informativa sull’utilizzo delle procedure di selezione previste dall’art. 15 CCNL 2002-2005 come principale modalità per l’accesso ai livelli II e I dei profili di Ricercatore e Tecnologo e stato di definizione del relativo disciplinare

3. Integrazione del punto 2 dell’OdG con una esplicita discussione sui criteri per la definizione dei fabbisogni del personale (e necessarie risorse) per il PTA in preparazione.

Situazione dell’emergenza COVID-19

Siamo globalmente a circa il 20% di presenze nelle strutture dell’INFN con picchi al 30% nei Laboratori. L’INFN comunica che, in questa contingenza, riprende il conteggio delle ore straordinarie per il lavoro effettuato in sede. Concorda inoltre che il periodo di lock-down è risultato fungere da fase sperimentale: “È come se la fase sperimentale di 2 anni fosse stata concentrata in 2 mesi e dobbiamo imparare da quello che è successo”. È necessario fare un’analisi della situazione. È stata giustamente elogiata la disponibilità e dedizione di molti dipendenti per superare le nuove difficoltà ma è necessario riflettere sulle modalità perché non diventi la normalità “essere disponibili su 24 ore”. L’ottica della responsabilizzazione del singolo dipendente per organizzare parte del proprio lavoro su base di obbiettivi concordati con il proprio responsabile, perno del lavoro agile, deve trovare uno spazio che non è stato possibile individuare nell’odierna situazione di “lavoro obbligato a casa per ragione di pandemia”. È importante elaborare al più presto l’esperienza maturata dai dipendenti e dai vari responsabili per ottimizzare lo strumento dello Smart Work per la fase post COVID-19.

Ancora delusione per il contratto integrativo anno 2017

personale Ricercatore e Tecnologo

Come promesso il Presidente Zoccoli ha telefonato ai revisori dei conti … e ora l’INFN promette di incontrarli per trovare la soluzione … Si spera per fine giugno …

Speriamo davvero! La pazienza ha limiti oramai superati e i primi 6 mesi della nuova dirigenza INFN non sono bastati per chiudere il contratto integrativo che risale al 2017, 3 anni fa. 

Finta Informativa Piano Triennale delle attività 2020 – 2022

art. 15 e altre progressioni interne, stabilizzazioni e concorsi esterni

Nessuna documentazione prima della riunione. Poca informazione sui criteri adottati per la determinazione del fabbisogno di personale. L’INFN fa fatica a cogliere l’opportunità del confronto con il personale su un tema così delicato. E prevede le progressioni di carriera senza considerare la variazione nel costo per una progressione effettuati a 40, 50 o 60 anni, limitando così il numero delle posizioni.

Progressioni di carriera previste per il personale Ricercatore-Tecnologo: per le 28 posizioni per Primi Ricercatori e 23 per Primi Tecnologi, già previste nel 2019, verrà usato l’art. 15 con un disciplinare in corso di definizione. Spesso, le carriere di chi lavora essenzialmente all’interno dell’ente finiscono per essere penalizzate rispetto a percorsi diversi. Per questa ragione, riteniamo che l’accesso ai livelli superiori debba prevedere due percorsi paralleli, uno per il personale interno con l’art. 15 e l’altro con concorsi aperti all’esterno.

Invece le nuove posizioni per 35 Primo Ricercatori e 25 Primo Tecnologi, e per 25 Dirigente di Ricerca e 10 Dirigenti Tecnologi, previste per il 2020, saranno aperte con concorsi esterni. Quali sono i criteri dell’Ente per determinare il numero di queste posizioni? Perché non si considerano numeri basati sulla stessa percentuale dei Dirigente di Ricerca e Dirigenti tecnologi risultati “sufficientemente maturi” agli ultimi concorsi? 

Stabilizzazioni in fase di elaborazione e inserimento nel Piano Triennale: l’INFN si impegna a stabilizzare il personale in elenco di prima priorità e nel frattempo a prorogare i contratti in essere.

L’INFN si riserva di completare questo piano in funzione della possibilità di usare fondi dal piano straordinario di assunzione di Ricercatori e Tecnologi in discussione al parlamento.

Per il personale Tecnico-Amministrativo: l’INFN conferma il grande sforzo per realizzare tutti gli avanzamenti di carriera concordati (art. 22, art. 53, art. 54) nel 2020 con la seconda tranche per l’art. 53 nel 2021 e prepara già i relativi bandi.

Complicazioni per definire l’accordo sui benefici assistenziali

La discussione sul disciplinare benefici assistenziali è proseguita e la decisione è rimandata al prossimo incontro.

Liste di distribuzione per le OO.SS.

Su richiesta di FGU, l’INFN sta preparando liste da mettere a disposizione delle organizzazioni sindacali per poter raggiungere il personale dell’Ente. Dopo un primo tentativo confuso, l’INFN ha ora definito una procedura che, con l’assenso del singolo dipendente, porterà all’elaborazione di questi nuovi canali di comunicazione.

La delegazione INFN di

FGU-Dipartimento Ricerca-ANPRI

       https://anpri.fgu-ricerca.it/wp-content/uploads/2020/06/comunicato-FGU-ANPRI-Trattative-INFN-del-03-06-2020.pdf

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti