Comunicati SZN News Ultime notizie 

Comunicato SZN 14/9/2020: Orario speciale per Acquario e benessere animale

Il 10 settembre 2020 la delegazione FGU-Ricerca-ANPRI si è incontrata con il Direttore Generale della SZN, dott. Fabrizio Vecchi, delegato dal Presidente, alla presenza della RSU e del dotto. Alessandro Preti, per discutere della nuova proposta dell’accordo stralcio su “Orario di lavoro orario speciale per il personale afferente alle strutture che gestiscono il benessere degli animali utilizzati a fini scientifici, didattici, di riabilitazione ed espositivi”.
La bozza della nuova proposta, essendo stata inviata solo la mattina stessa dell’incontro, è stata presentata dal DG nei punti modificati.

La FGU-Ricerca-ANPRI, pur esprimendo un giudizio globalmente positivo, ha chiesto che, al fine di esprimere un parere compiuto, vengano definiti alcuni aspetti della proposta, non ultimo i riferimenti normativi, incompleti e a volte non pertinenti.

In particolare, la FGU-Ricerca-ANPRI ha chiesto che venga inserito nel testo una tabella con l’esatto ammontare, per ciascun livello, delle indennità previste per il personale coinvolto, ricordando, in particolare, che l’art. 47 del CCNL del 7/10/1996 (biennio 1994-1995) prevede una maggiorazione pari al 20% della retribuzione oraria per i turni normali, e del 50% per quelli festivi. Inoltre ha evidenziato l’opportunità di valutare anche forme diverse di indennità, in particolare per il personale tecnico. Infine, ha chiesto che la reperibilità sia oggetto di un approfondimento, e in particolare, che si tenga conto di un eventuale tempo minimo di intervento dalla segnalazione e che sia conteggiato, in misura forfettaria, anche il tempo di spostamento da e per il luogo di partenza.

Inoltre, la FGU-Ricerca-ANPRI ha chiesto di indicare l’orario di inizio e fine di ogni turno, al fine di consentire al personale interessato, specie ai Ricercatori e Tecnologi che su base volontaria possono afferire a dette strutture, di meglio valutare le implicazioni del lavoro in turni. Tale indicazione è anche propedeutica alla corretta regolamentazione della pausa pasto che, ai sensi del vigente art. 5 del CCNL del 21/02/2002, non può essere inferiore a 30 minuti. Un’ipotesi è che se ne usufruisca nell’intervallo di sovrapposzione dei due turni.

La FGU-Ricerca-ANPRI ha inoltre proposto di rivedere la penalizzazione economica legata all’eventuale ritardo di entrata superiore ai 10 minuti, proponendo di prevedere un recupero a fine turno in misura doppia rispetto al ritardo di inizio turno (ad esempio, per un ritardo di 15 minuti si recuperano 30 minuti).

Nell’accordo, inoltre, la FGU-Ricerca-ANPRI ha chiesto che sia inserita la turnazione di sabato e domenica anche per il Turtle Point, e che la reperibilità sia esplicitamente estesa anche agli interventi di recupero delle tartarughe marine.

La FGU-Ricerca-ANPRI ha infine richiamato l’attenzione sull’esigenza di svolgere adeguata formazione al personale coinvolto, in quanto le esigenze dei diversi siti interessati sono diverse, anche dal punto di vista autorizzativo ministeriale.

La seduta è stata aggiornata alla settimana prossima per una valutazione di una nuova bozza a valle delle modifiche richieste.

Varie ed eventuali. A margine della riunione, la Delegazione ha chiesto al DG, in qualità di RSPP, di rivolgere una maggiore attenzione alle procedure poste in essere ai fini della prevenzione della diffusione del SARS-CoV-19 per quanto attiene i bagni in comune, raccomandando adeguata cartellonistica sulle procedure da adottare, la fornitura nei bagni di presidi di disinfezione e di coperchi dove mancanti.

La delegazione FGU-Ricerca-ANPRI

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti