Comunicati CNR News Ultime notizie 

Lettera CNR: Modifiche al bando Progetti@CNR

Roma, 18 dicembre 2020

Al Prof. Massimo Inguscio

Presidente CNR

Ai Consiglieri di Amministrazione del CNR

e p.c.   Ai Ricercatori e Tecnologi del CNR

Oggetto: Modifiche al bando Progetti@CNR

Egregio Presidente,

Egregi Consiglieri di Amministrazione,

dal sintetico resoconto della riunione del CdA del 15 dicembre scorso abbiamo appreso con soddisfazione che l’Ente “ha valutato positivamente la richiesta inerente il bando Progetti@CNR della riduzione dell’entità del finanziamento dei singoli progetti che verrà formalizzata in una prossima riunione”.

La succitata richiesta “valutata positivamente” sembra essere una delle due richieste di modifica del bando Progetti@CNR avanzate dai rappresentanti dei R&T nei Consigli Scientifici di Dipartimento i quali, in apposita lettera, hanno ben evidenziato due criticità presenti nell’Avviso del bando 2020: a) “l’impossibilità di finanziare posizioni a termine” e b) “il vincolo di indicare almeno 100k di spesa”.

Dobbiamo però desumere dal suddetto resoconto che il CdA, se da un lato ha accolto la richiesta di rimuovere “il vincolo di indicare almeno 100k di spesa”, dall’altro non ha accolto la richiesta di aggirare “l’impossibilità di finanziare posizioni a termine”, dando “l’opportunità di bandire almeno assegni di ricerca” il cui costo possa rientrare tra le spese ammissibili di cui all’art. 8 dell’Avviso.

La scrivente O.S. condivide ed apprezza l’iniziativa dei rappresentanti dei R&T nei Consigli Scientifici, in quanto ha riscontro diretto che alcune regole previste nel Bando siano troppo rigide rispetto alla complessa diversità di attività di ricerca svolte nel CNR tutto. Nei costi ammissibili però, oltre agli assegni di ricerca, dovrebbe essere possibile includere anche le spese di missione del personale tecnico afferente ai gruppi di ricerca e le spese di manutenzione ed adeguamento delle strumentazioni già esistenti e pertinenti col progetto da realizzare, e non solo quelle dei relativi materiali di consumo.

Non è poi chiaro se in caso di acquisto di strumentazione inventariabile fino a 30.000 euro si possa rendicontare l’intero importo di fattura o la sola quota di ammortamento, così come non si capisce se tra le spese ammissibili rientrino anche quelle relative alla produzione di materiale divulgativo e altre forme di disseminazione dei risultati conseguiti.

Inoltre, dato che i gruppi di ricerca sono abitualmente costretti a sostenere i costi interni degli Istituti (e delle Aree della Ricerca) di afferenza in misura ben maggiore del 7% previsto dall’art. 8 dell’Avviso per le spese generali, si chiede di aumentare in maniera congrua tale quota di spese generali, a fronte di evidenze documentali.

Alla luce delle richieste di modifica o chiarimenti qui esposte e motivate e del fatto che non è stata ancora definita la riduzione dell’entità del finanziamento dei singoli progetti, elemento indispensabile nella proposizione di un qualsiasi progetto di ricerca, la scrivente O.S. chiede anche che venga posposto il termine ultimo per la presentazione delle domande, al momento fissato all’11 gennaio 2021.

Fiduciosi che le nostre richieste vengano favorevolmente valutate ed accolte, porgiamo distinti saluti.

Gianpaolo Pulcini

Responsabile Nazionale FGU-DR-ANPRI CNR

https://anpri.fgu-ricerca.it/wp-content/uploads/2020/12/Lettera-18-dicembre-Progetti-@cnr.pdf

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti