Comunicati CNR 

Comunicato del 18 maggio 2017 – Ancora ombre sul CNR e danni “morali e materiali” ai ricercatori onesti

Dopo i fatti denunciati dalla trasmissione Report (Newsletter 7/2017) sono stati emessi dalla Procura di Napoli sette avvisi di garanzia con ipotesi di reato gravi, come peculato e associazione per delinquere. Secondo la ricostruzione fornita da Repubblica, fra gli indagati è incluso “il direttore generale del CNR Massimiliano Di Bitetto”. “Indagato anche l’ex direttore dell’IAMC Salvatore Mazzola. Gli altri indagati sono Ennio Marsella, dirigente di ricerca dell’Istituto, l’editore Paolo D’Anselmi, Michele Cilli e Giuseppa Ciccotti, che hanno ricoperto il ruolo di amministratori delle società finite sotto la lente degli investigatori.” Il…

Leggi
News 

CNR: mezzo milione per rifare i bagni della Sede centrale e opere edili all’IBCN

Poco più di 520 mila euro è quanto il CNR intende spendere per ristrutturare un numero imprecisato di bagni dell’ala storica della sede di p.le Aldo Moro (ad esclusione di quelli del 1° piano, già ristrutturati di recente) e per eseguire non meglio identificati interventi di “ripristino di asfalti ed opere civili” presso la sede dell’Istituto di Biologia Cellulare e Neurobiologia (IBCN) di Monterotondo. Soldi, tanti soldi, da spendere attraverso una “procedura negoziata senza indizione di gara” ai sensi dell’art. 221 del D.Lgs. n. 163/2006 (avviso pubblicato sul Sistema Informativo…

Leggi
Ottica fisica CNR News 

Il CNR non vive di sola ottica!

Il 19 maggio scorso il Consiglio di Amministrazione del CNR, nell’approvare i criteri generali per l’espletamento dei futuri concorsi pubblici per Dirigente di Ricerca e Primo Ricercatore, decise anche che uno dei 14 posti per Dirigente di Ricerca previsti nel Piano Triennale 2015-2017 fosse assegnato al settore strategico dell’Ottica e/o fotonica e/o tecnologie atomiche e quantistiche e/o sistemi complessi e/o materia soffice e/o materiali innovativi e/o micro-nanosistemi, e che lo stesso avvenisse per uno dei 22 posti per Primo Ricercatore. Il CNR ha quindi immediatamente pubblicato i relativi bandi (qui…

Leggi

Interrogazione al Senato sul doppio lavoro di Inguscio

Il recentissimo tentativo del presidente del CNR, Massimo Inguscio, di modificare lo Statuto dell’Ente al fine di continuare a svolgere il doppio mestiere di Presidente del più grande Ente pubblico di ricerca italiano e di Professore ordinario presso l’Università di Firenze (come da noi prontamente denunciato nel Comunicato del 9 giugno) non solo è fallito ma ha anche reso noto che Inguscio, in palese e grave violazione dello Statuto dell’Ente da lui presieduto, non aveva prontamente chiesto di essere collocato in aspettativa presso l’Università di Firenze al momento della nomina…

Leggi
News 

Inguscio: prima fa il Presidente CNR part-time, in violazione dello Statuto, e poi cerca senza successo di modificare lo Statuto

È stato l’ordine del giorno della riunione del Consiglio di Amministrazione del CNR dello scorso 14 giugno a far emergere la posizione di palese violazione dello Statuto dell’Ente da parte del presidente Massimo Inguscio che, “refrattario” alla norma statutaria che impone che il Presidente dell’Ente, “se professore o ricercatore universitario, è collocato in aspettativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica Il luglio 1980, n. 382”, non si è messo in aspettativa ed ha continuato per mesi a fare il doppio mestiere di Presidente del CNR e…

Leggi

Comunicato del 9 giugno 2016. Inguscio: un Presidente part-time in violazione dello Statuto?

Tra i punti all’ordine del giorno della riunione del Consiglio di Amministrazione del CNR, prevista per il prossimo 14 giugno, compaiono non meglio precisate “modifiche correttive allo Statuto del CNR” che sembrano riguardare l’art. 15 “Incompatibilità e indennità di carica”. Tra le norme ivi fissate ne compare una riguardante il Presidente dell’Ente che, “se professore o ricercatore universitario, è collocato in aspettativa ai sensi dell’articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica Il luglio 1980, n. 382”. Ci è stato sufficiente navigare un po’ per il sito web dell’Università di…

Leggi
News 

L’olandese Diederik Sybolt Wiersma è il nuovo presidente dell’INRiM

Il Ministro Giannini ha nominato il prof. Diederik Sybolt Wiersma nuovo presidente dell’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRiM). Wiersma succede a Massimo Inguscio che lo scorso febbraio aveva lasciato l’incarico a seguito della nomina a presidente del CNR. Il neo presidente dell’INRiM, nato a Utrecht nel 1967 e laureatosi in Fisica presso l’Università di Amsterdam, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Fisica sperimentale presso l’Istituto di Fisica Atomica e Molecolare dello stesso Ateneo. Attualmente è professore ordinario in Fisica della materia presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università…

Leggi

Ristrutturazione degli Istituti CNR: sì, no, ma forse sì

Una massiccia ristrutturazione degli Istituti del CNR e delle loro sedi secondarie sembrava essere una delle priorità del neo presidente del CNR, Massimo Inguscio, che aveva anche deciso, non si sa bene sulla base di quale alchimia, che il numero di Istituti doveva essere ridotto di un terzo. Gli Istituti del CNR sarebbero così diventati 70-71 (ad esempio, il Dipartimento di “Ingegneria, ICT e Tecnologie per l’Energia e Trasporti” avrebbe dovuto ridurre a 14 i suoi 21 Istituti), privilegiando, sembra, la vicinanza territoriale rispetto all’affinità scientifica. Scopo immediato, se non…

Leggi
Comunicati CNR 

Petizione "Restituiteci i nostri soldi per fare ricerca"

  Al Presidente del CNR Prof. Massimo Inguscio e p.c. Al Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, prof.ssa Stefania Giannini Commissione Cultura della Camera Commissione Cultura del Senato . Egregio Presidente, di questi giorni è il provvedimento del Direttore Generale f.f. con il quale l’Amministrazione Centrale intende prelevare i fondi residui presenti nelle “casse” degli Istituti provenienti da tutte le fonti di finanziamento (interne ed esterne) relativi agli anni fino al 2011 e i fondi residui provenienti da fonti interne (FOE) relativi agli anni 2012 e 2013. Questi ultimi includono anche…

Leggi

Per il ministro Giannini il progetto Human Technopole ha già preso corpo ed è iniziata la sua valutazione!

Mentre infuriano ancora le polemiche su come sia stato assegnato ad una fondazione di diritto privato, finanziata con fondi pubblici, quale è l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), il compito di predisporre la proposta per la realizzazione dell’ambizioso e costosissimo progetto Human Technopole (1,5 miliardi di euro pubblici, una cui prima trance è già stata versata all’IIT), relegando le Università e gli Enti di ricerca ad un ruolo di meri gregari, il MIUR fa sapere, con un Comunicato stampa del 22 marzo, che la proposta è già stata consegnata il 24…

Leggi
Vai alla barra degli strumenti