Comunicati CNR News Ultime notizie 

Comunicato CNR 3/8/2020: La Cassazione dà ragione all’ANPRI: anche gli anni di precariato a tempo determinato svolti prima della Direttiva Europea vanno riconosciuti

Con le due sentenze n. 15231 e 15232 del 16 luglio 2020, la Corte di Cassazione ha affrontato nuovamente la problematica della applicabilità temporale della clausola 4 dell’Accordo Quadro sul lavoro a tempo determinato, allegato alla Direttiva del Consiglio dell’Unione Europea 28 giugno 1999/70/CEE., riconoscendo, ai fini della progressione economica e della conseguente ricostruzione della carriera, il diritto al computo di tutti i contratti a tempo determinato svolti anteriormente all’immissione in ruolo, anche qualora siano stati espletati anteriormente alla scadenza del termine di recepimento della Direttiva 1999/70/CEE. La vicenda riguarda…

Leggi
News 

ALL’INFN LUCI E OMBRE PER LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI

Nell’ultimo Consiglio Direttivo del 2017 l’INFN dovrà approvare il piano triennale 2018-20. Per i ricercatori, le nuove eventuali posizioni che saranno previste nella legge di bilancio in corso di approvazione al Parlamento, dovrebbero essere in numero analogo alle 73 posizioni assunte nel 2017. Per i tecnologi si prevedono nel 2018: 43 posizioni e la conclusione dei 12 concorsi già avviati, oltre a una posizione da primo tecnologo e una da dirigente tecnologo. 
Per il personale tecnico ed amministrativo l’Ente si è impegnato alla stabilizzazione delle 90 posizioni che hanno i…

Leggi
News 

IL PRESIDENTE DELL’INAF PER LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI

Nell’ultimo notiziario pubblicato sul sito web dell’INAF, il Presidente dell’Ente Nichi D’Amico ha rivolto un appello accorato al Governo per la stabilizzazione degli R&T in condizioni di precarietà. Dopo aver fatto il punto sulla situazione dell’Ente in termini di risorse sempre più ridotte e di risultati sempre più brillanti ottenuti dalla comunità scientifica, il Presidente ha chiuso il suo intervento con un chiaro messaggio indirizzato al Governo: “Tutta questa eccellenza è in mano a 1400 dipendenti dell’INAF, di cui 400 non sono di ruolo, e in base alle risorse governative…

Leggi

…MA LE RISORSE A DISPOSIZIONE SONO DEL TUTTO INADEGUATE

Il movimento ‘Precari Uniti’ del CNR ha emanato un Comunicato Stampa il 30 novembre scorso commentando gli Emendamenti sulla Legge di stabilità: “I Precari Uniti CNR esprimono delusione e rabbia circa la notizia relativa ad un emendamento approvato dalla commissione Bilancio del Senato che, se confermato dal prossimo esame in assemblea, metterebbe a disposizione “10 mln per il 2018 e 50 mln a decorrere dal 2019 per lo sblocco delle assunzioni dei ricercatori precari”; questo per consentire “complessivamente” e “a regime”, dal 2019, di “assumere fino a 2170” unità negli…

Leggi

LA MINISTRA MADIA HA EMANATO LA CIRCOLARE APPLICATIVA PER IL SUPERAMENTO DEL PRECARIATO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

La Ministra per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione ha pubblicato la circolare n. 3/2017 relativa agli “indirizzi operativi in materia di valorizzazione dell’esperienza professionale del personale con contratto di lavoro flessibile e superamento del precariato”. Si tratta di una circolare attesa da tempo, poiché fornisce indirizzi operativi sulla applicazione della disciplina contenuta nel d.l. 25 maggio 2017 n. 75. La circolare chiarisce una serie di aspetti non marginali, fra cui la possibilità di comprendere tra i possibili beneficiari della stabilizzazione prevista dal comma 1) del d.l. chi abbia prestato, successivamente…

Leggi
News 

Precariato al CNR: a rischio l’applicazione del Decreto Madia

Il Nuovo Testo Unico del Pubblico impiego e le modifiche introdotte dalla riforma Madia (D.Lgs. 17/2017), in particolare l’art. 20 riguardante il “Superamento del precariato nella Pubblica Amministrazione”, non trovano ancora al CNR un terreno di confronto proficuo tra sindacati e amministrazione per la loro concreta attuazione. In questa fase di stallo si corre il serio rischio che esse possano essere vanificate dalla mancanza di un adeguato piano di finanziamento e di assorbimento del precariato. Per questa ragione il ‘Presidio dei Precari Uniti del CNR’ sarà in piazza davanti al…

Leggi

I precari degli enti di ricerca domandano risposte. Subito.

Che il precariato sia un problema cruciale della ricerca italiana è cosa nota. Che esso affligga con particolare durezza gli enti di ricerca è forse meno noto. Privi di risorse ordinarie a causa dei tagli fortissimi che il Fondo di finanziamento ordinario ha subito, soggetti a vincoli molto stringenti sull’assunzione di nuovi ricercatori e sulle progressioni di carriera, gli Enti tutti hanno situazioni che possono diventare esplosive. Nascono dunque iniziative spontanee (vedi per esempio il movimento ‘Precari uniti CNR’), di protesta organizzata che ha avuto un momento importante di riflessione…

Leggi
Vai alla barra degli strumenti