Comunicati CNR 

Comunicato del 18 maggio 2017 – Ancora ombre sul CNR e danni “morali e materiali” ai ricercatori onesti

Dopo i fatti denunciati dalla trasmissione Report (Newsletter 7/2017) sono stati emessi dalla Procura di Napoli sette avvisi di garanzia con ipotesi di reato gravi, come peculato e associazione per delinquere. Secondo la ricostruzione fornita da Repubblica, fra gli indagati è incluso “il direttore generale del CNR Massimiliano Di Bitetto”. “Indagato anche l’ex direttore dell’IAMC Salvatore Mazzola. Gli altri indagati sono Ennio Marsella, dirigente di ricerca dell’Istituto, l’editore Paolo D’Anselmi, Michele Cilli e Giuseppa Ciccotti, che hanno ricoperto il ruolo di amministratori delle società finite sotto la lente degli investigatori.” Il…

Leggi

Comunicato dell'8 maggio 2017. Il CNR istituisce una Commissione di studio a seguito di “possibili criticità” presenti nell’affidamento di contratti pubblici

Il 4 maggio scorso, il Presidente del  CNR, Massimo Inguscio, ha istituito una  ”Commissione di studio per l’efficienza e la trasparenza delle procedure amministrative del CNR” allo scopo di coadiuvare il Presidente “nell’individuazione delle soluzioni più opportune per assicurare l’efficienza e la trasparenza delle procedure amministrative” del CNR, “nel pieno rispetto degli accertamenti da parte dell’Organo di controllo interno e delle indagini in corso da parte della Magistratura”. La Commissione, come si legge nel Provvedimento, viene istituita dopo che nel “Consiglio di Amministrazione del CNR del 6 aprile è stato…

Leggi
newsletter Newsletter 2017 Ultime notizie 

Newsletter 7 del 26 aprile 2017

All’esame delle Commissioni parlamentari le modifiche e integrazioni al testo unico del pubblico impiego … … le mancate modifiche al D.Lgs. 150 sulla valutazione dei dipendenti pubblici …e infine i pareri del Consiglio di Stato Contrattazione integrativa: vale la rappresentatività 2013 – 2015 Parere favorevole dalle Camere per Laporta alla Presidenza dell’ISPRA Definitiva la nomina di Parlato alla Presidenza CREA Appena pubblicato lo Statuto del CREA … va adeguato al D.Lgs. 218 Nuovi Statuti degli Enti di ricerca: una strada in salita alla SZN. Tutti possono rappresentare i R&T…ma non…

Leggi

Comunicato del 27 aprile 2017. Un mese dal servizio di Report sul CNR: sembra che non sia successo niente e invece…

È trascorso quasi un mese dal servizio della trasmissione Report sul CNR, “CNR: ricercatori e ricercati”, ma in casa CNR sembra quasi che non sia successo nulla. Infatti, se alla decisa e chiara richiesta del ministro Fedeli al presidente Inguscio “di attivarsi subito perché si possa fare piena chiarezza su quanto realmente accaduto” e di informare il Ministro “al riguardo” in quanto “di fronte ad accuse come quelle emerse nel corso della trasmissione televisiva di ieri bisogna essere tempestivi e dare risposte esaustive”, il Presidente del CNR aveva risposto esprimendo…

Leggi

Comunicato del 31 marzo 2017. I Ricercatori “truffati” e il CNR da riformare

Nella puntata di Report andata in onda lunedì 27 marzo, sono stati portati all’attenzione dell’opinione pubblica episodi di vero e proprio “malaffare” (truffe, fatture e firme false, ecc.) perpetrati in alcuni Istituti del CNR. I fatti più gravi vedono coinvolti personale dirigente e amministrativo legato all’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero e all’Istituto di Fisiologia Clinica, sui quali stanno indagando le procure di Napoli e Pisa a seguito delle denunce fatte proprio dal CNR a partire dal 2015. Dal servizio di Report sono emerse responsabilità evidenti, in parte già sanzionate dal…

Leggi

Comunicato del 29 marzo 2017. Vogliamo risposte chiare agli inquietanti interrogativi sollevati nel servizio di Report sul CNR

Il servizio sul CNR della trasmissione Report, dal titolo “CNR: ricercatori e ricercati”, andato in onda lunedì sera ha sollevato un gran numero di inquietanti interrogativi che riguardano presunti rapporti con la mafia siciliana, presunte irregolarità nella gestione dell’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero – IAMC (che ha già portato al fermo dell’ex Segretario amministrativo) e dell’Istituto di Fisiologia Clinica – IFC, nonché rapporti apparentemente anomali con l’editore e consulente Paolo D’Anselmi. Sulla questione è prontamente intervenuta il ministro Fedeli che, come si legge nel Comunicato MIUR del 28 marzo, ha dichiarato…

Leggi
Vai alla barra degli strumenti