Comunicati CNR News Ultime notizie 

Lettera 21 ottobre 2020: Rinviare ogni delibera in merito alle linee guida di indirizzo strategico scientifico per la redazione del bilancio di previsione 2021

Roma, 21 ottobre 2020

Prot: 27/2020

Al Prof. Massimo Inguscio

Presidente CNR

Ai Consiglieri di Amministrazione del CNR

e p.c. Al Dott. Giambattista Brignone

Direttore Generale

Ai Ricercatori e Tecnologi del CNR

Oggetto: Rinviare ogni delibera in merito alle linee guida di indirizzo strategico scientifico per la redazione del bilancio di previsione 2021

Egregio Presidente,

Egregi Consiglieri di Amministrazione,

la scrivente O.S è venuta a conoscenza, per il tramite del dott. Nicola Fantini, rappresentante del personale nel CdA dell’Ente, degli elementi chiave su cui sono incentrate le “Linee guida di indirizzo strategico scientifico per la redazione del bilancio di previsione 2021”, argomento posto all’O.d.G. della imminente riunione del CdA del 22 ottobre.

Tali linee guida prevedono, al fine di coprire un disavanzo nel bilancio previsionale di circa 100 milioni di euro, alcuni specifici interventi, quali in particolare:

  • una più incisiva azione di recupero delle risorse residue di progetti di ricerca attualmente nella disponibilità degli Istituti,
  • il ribaltamento sugli Istituti delle spese per le utenze e per il facility management,
  • l’utilizzo delle risorse giacenti presso l’Ufficio Gestione Risorse Umane relative ai trasferimenti disposti dagli Istituti per le retribuzioni del personale a tempo determinato che in seguito è stato stabilizzato e i cui progetti di ricerca risultano conclusi/chiusi,
  • il prelievo sulla quota di personale a tempo indeterminato, rendicontato e finanziato su quei progetti di ricerca che prevedono la copertura e l’ammissione a rendicontazione di spese relative al personale a tempo indeterminato.

Tutti interventi che graverebbero, quasi interamente, sulle risorse attualmente nelle disponibilità degli Istituti o assegnati agli Istituti per le spese a uomo fermo.

È evidente che questi interventi, qualora attuati, avrebbero un effetto certo: il progressivo rallentamento delle attività di ricerca, fino al loro completo blocco, dato che, ad esempio, non sarà più possibile affrontare le spese per l’aggiornamento e l’adeguamento dei laboratori e delle apparecchiature scientifiche; sarà fortemente limitata la diffusione, a chiusura dei singoli progetti, dei risultati di ricerca ivi conseguiti; non sarà più possibile svolgere attività di ricerca curiosity driven (che è quella che nel medio/lungo termine consente di ottenere nuovi finanziamenti); non ci saranno soldi neanche per finanziare le attività di ricerca di tutti quei progetti che prevedono finanziamenti a seguito di periodiche rendicontazione; non sarà più possibile partecipare a riunioni preparative per la partecipazione a bandi competitivi per acquisire fondi esterni di ricerca.

In altre parole, si ucciderebbe in maniera silente ma progressiva tutta l’attività di ricerca dell’Ente.

La scrivente O.S., innanzi a prospettive così catastrofiche per l’Ente, per i suoi Ricercatori e Tecnologi e per il personale tutto, chiede che si apra immediatamente un tavolo di confronto, con la comunità scientifica dell’Ente e con le OO.SS., al fine di individuare strumenti più idonei e meno distruttivi per far fronte alle esigenze previsionali di bilancio e che, nelle more che si individuino i suddetti interventi, ogni delibera in merito al punto n.2 all’O.d.G. del prossimo CdA sia rinviata.

Fiduciosi che le nostre richieste possano trovare accoglienza, inviamo distinti saluti.

Gianpaolo Pulcini

Responsabile Nazionale FGU-DR-ANPRI CNR

https://anpri.fgu-ricerca.it/wp-content/uploads/2020/10/Lettera-21-ottobre-Rinvio-delibera-linee-guida-bilancio-di-previsione-2021-1.pdf

Post correlati

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti